Dodici atleti siciliani in luce al Gran Premio Giovannissimi 2015 di Riccione

 
Cala il sipario sull’edizione 2015 del Gran Premio Giovanissimi in programma, da 29 aprile al 5 maggio, presso il Playhall di Riccione. Ben 3145 il totale degli atleti in gara, per la scherma isolana non arrivano titoli tricolori ma sono dodici gli schermidori siciliani che hanno raggiunto la finale ad otto.

Ben sei gli schermidori siciliani sul podio: secondo posto nella categoria Bambine Sciabola per l’atleta de Il Discobolo Sciacca Elena Albiolo (nella foto), terzo posto tra i Maschietti Fioretto per Bruno Condorelli (C.U.S. Catania), terzo posto tra gli Allievi Sciabola per Nicolò Tranchida (Mazara Scherma), terzo posto fra le Ragazze Spada per Alessandra Pennisi (Club Scherma Acireale), terzo posto fra le Bambine Spada per Sara Saladino (Methodos S.A. Li Battiati) e terzo posto tra i Maschietti Spada per Ivan Mangiagli (Club Scherma Acireale). Buone prestazioni anche per: Claudio Guardalà (Mazara Scherma) 5°classificato Giovanissimi Sciabola, Gaia Bono (Campobello Scherma) 5^classificata Ragazze Sciabola, Salvatore Pugliese (Circolo Schermistico Mazarese) 5°classificato Maschietti Sciabola, Simone Sardegno (Accademia Scherma Ragusa) 6°classificato Ragazzi Fioretto, Cristian Longo (C.U.S. Catania) 6° classificato Allievi Spada e Chiara Zuccarello (Methodos S.A. li Battiati) 5^classificata Bambine Spada.