Giorgio Scarso eletto Vice Presidente del CONI

 
  
 
Ancora un prestigioso incarico nel Governo dello sport italiano per Giorgio Scarso (nella foto), il Maestro di scherma siciliano, già Presidente della Federazione Italiana Scherma e Vice Presidente della Federazione Internazionale di Scherma, giorno 19 febbraio a Roma nel corso del Consiglio Nazionale elettivo del CONI è stato eletto quale componente della nuova giunta Malagò. Al Presidente Scarso sono state espresse 37 preferenze, risultando il terzo degli eletti e successivamente, nel corso della prima seduta della giunta CONI, è stato eletto Vice Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano.

Di seguito le dichiarazioni rilasciate dal neo Presidente CONI Giovanni Malagò e dal Presidente Giorgio Scarso (fonte federscherma.it).

 

Avere eletto Giorgio Scarso quale Vice Presidente – ha spiegato il neo Presidente CONI, Giovanni Malagò nel corso della conferenza stampa seguita all’elezione – è un atto voluto e più che dovuto per quello che la scherma ha fatto a Londra e nel corso di questi anni e per ciò che essa rappresenta nel mondo dello sport azzurro”. 

Questo – ha commentato Scarso – è un riconoscimento alla scherma italiana. Vivo l’elezione a questo prestigioso incarico, come un doveroso attestato al lavoro ed ai risultati che tutto il movimento schermistico ha prodotto in questi anni. Sento forte l’onore di rappresentare ognuno degli appartenenti, di ieri e di oggi, al mondo della scherma che non è solo fatta dalle medaglie olimpiche, ma dal sacrificio, dal lavoro, dal talento e dalla passione che quotidianamente atleti, tecnici e dirigenti, infondono per creare lo straordinario sistema, guardato con attenzione ed anche invidia, che è il mondo della scherma italiana. Il mio obiettivo – ha concluso ancora il Presidente della FederScherma – sarà quello di mettere al servizio dello sport azzurro, non solo l’esperienza personale maturata in questi anni da dirigente federale, ma anche quelle che sono le peculiarità e gli aspetti positivi che arrivano da ogni singola realtà che compone il movimento schermistico italiano”.