Si sposta a Siracusa la presentazione del libro sui 100 anni della F.I.S.

 

Nella splendida cornice dell’antico mercato di Ortigia, a Siracusa, è stato presentato ieri il primo volume del libro “La Federazione Italiana scherma compie cento anni”.
“Un secolo di storia, di successi, di uomini, valori e sacrifici che abbiamo scelto di rivivere attraverso i racconti e i ricordi dei protagonisti di questa disciplina” ha spiegato il presidente della Fis, Giorgio Scarso. Una storia della scherma sportiva italiana che non vuole essere la solita sterile elencazione di medaglie e trofei. “Frugando negli archivi e raccogliendo testimonianze, abbiamo voluto raccontare le storie di vita dei grandi campioni, ma anche dei dirigenti e presidenti della Federazione, di cui si era persa quasi del tutto la memoria. Percorsi a ostacoli, tra trionfi e cadute – ha spiegato l’autore del libro, il maestro Giancarlo Toran- che hanno consentito a questo sport di guadagnare un ruolo di primo piano nel panorama internazionale”.

 

Tre i periodi storici in cui è suddiviso il primo volume: dalla nascita del movimento sportivo, negli anni dell’unità d’Italia, al 1909, anno in cui fu fondata la Federazione; dal 1909 alla prima guerra mondiale con i primi due presidenti; e fino al 1940, anno in cui morì Nedo Nadi, il più grande campione che la scherma abbia avuto e settimo presidente della Fis. Il secondo volume, che dovrebbe vedere la luce entro un anno, racconterà il seguito, fino ai nostri giorni. “Questi eventi fanno tutti parte del progetto Siciliascherma- spiega soddisfatto Sebastiano Manzoni, presidente del Comitato regionale Sicilia Fis- e rientrano in un grande piano di comunicazione che coinvolge le principali località siciliane. Non una serie di eventi sportivi, dunque, ma un insieme di attività mirate a promuovere il territorio. Tanti tasselli di un mosaico che si completerà nel 2011 con i mondiali di scherma, che ci auguriamo possano avere luogo a Catania, certi delle capacità organizzative, strutturali e culturali della nostra terra”. Grande compiacimento ha espresso il vicepresidente della Regione e assessore alla Cooperazione, on. Titti Bufardeci, che ha visto nascere e ha sostenuto “Siciliascherma”, il calendario di manifestazioni che vede tra gli eventi di punta il trofeo internazionale di sciabola “Memorial Calarese”, il Congresso mondiale della F.I.E. (Federazione Internazionale della Scherma), a Palermo nel novembre 2009, e la 105esima edizione dei Campionati Assoluti Italiani a Siracusa nel 2010. “Il progetto ha ricevuto formalmente l’ok della Regione- ha annunciato Bufardeci- ed è divenuto oggetto di decreto, entrando così ufficialmente nella sua fase operativa”. Presenti all’incontro anche gli assessori allo Sport e alla Cultura del Comune di Siracusa, Spadaro e Speranza.