Progetto “Scherma a Scuola”: a Mistretta (Me) una realtà da seguire

Che pian piano la Scherma si stesse diffondendo un po’ ovunque in Sicilia, da qualche anno è un dato di fatto, ma che fosse giunta fino alle pendici di un piccolo comune dei monti Nebrodi, per molti sarà una sorpresa.
Eppure, in maniera assolutamente curiosa, dall’iniziativa di un Dirigente Scolastico, e per mano di un tecnico dell’A.S.D. Scherma Verbania, si è dato vita ad un innovativo ed esemplare “Progetto Scherma a Scuola”.
L’idea parte dalla Prof. Caterina Nicosia, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Mistretta (Me), che, visti i legami di amicizia, ha pensato bene di coinvolgere il Prof. Graziano Rizzolio, Istruttore Nazionale di Scherma e fondatore dell’unica realtà schermistica in attività nella provincia piemontese di Verbania, in un “Progetto Scherma a Scuola” che è riuscito a riscuotere eccezionale curiosità, partecipazione ed entusiasmo sia da parte dei praticanti e sia da parte delle maestre e professori dell’istituto, per l’occasione “formati” dallo stesso Prof. Rizzolio.

Circa 60 i giovani schermidori delle classi elementari e medie, oltre 15 gli insegnanti coinvolti nell’iniziativa, che prevede corsi di scherma (Sciabola) in orario sia scolastico che pomeridiano.

A compimento del corso, si è svolta in una suggestiva scalinata del centro storico della città montana, un torneo scolastico con protagonisti tutti i partecipanti al corso di scherma.

La manifestazione si è svolta sabato 30 maggio, ed ha visto, oltre alla disputa degli assalti di semifinali e finali, dei tornei realizzati per fascia di età, anche una simulazione di lezione e un’esibizione ad opera di due atleti del Verbania Scherma.

Per il Comitato Regionale è intervenuto il Vicepresidente Giorgio Giannone che, preso atto della realtà esistente, ha voluto sottolineare la validità dell’iniziativa: “si tratta di un progetto assolutamente esemplare, oggi per molte società isolane, in molte scuole è divenuto oramai difficile anche entrare  solo per promuovere la disciplina schermistica, quest’oggi siamo invece di fronte ad un caso “anomalo” ovvero – continua Giannone – ad un Dirigente Scolastico che di sua iniziativa scommette sulla scherma nel suo istituto, ad un tecnico che con grande entusiasmo e competenza si sposta ogni settimana di oltre 1500 km per portare avanti il progetto ed oltre 15 insegnanti che con entusiasmo e dedizione si mettono in gioco, il risultato è questa sera sotto gli occhi di tutti, e se oramai la scherma siciliana sembra si sia quasi “abituata” ad esprimere ogni anno anche sei atleti convocati in azzurro ai Mondiali Giovani, si sia ormai abituata ad ottenere otto titoli italiani e cinque medaglie d’oro ai Mondiali Giovani  negli ultimi due anni, non possiamo certo dire che siamo oramai abituati ad iniziative “valide” come questa. Complimenti a chi ha creduto in tutto ciò.”
Assolutamente entusiasta anche il tecnico Graziano Rizzolio: “sono felicissimo di quanto realizzato a Mistretta, ho trovato un bellissimo ambiente dove è stato un piacere lavorare, sia con i ragazzi sia con i colleghi che mi hanno supportato – solo sei mesi fa non avrei mai creduto che stasera mi sarei trovato qui a Mistretta con 59 giovanissimi alunni in una così bella cornice di entusiasmo. Voglio però ringraziare chi ha reso possibile tutto ciò – conclude Rizzolio – dalla Prof. ssa Nicosia che ha fortissimamente voluto tutto ciò, agli insegnanti che mi hanno aiutato a portare avanti il progetto, infine un ringraziamento particolare ai tecnici delle armi, il  Sig. Giorgio Abbate ed il Sig. Salvatore Migliore che quest’oggi hanno reso possibile questa dimostrazione”.
Traspare emozione anche da parte del Dirigente Scolastico, Prof. Caterina Nicosia: “ non mi aspettavo una così calda accoglienza da parte dei ragazzi, insegnanti, istituzioni e non ultimo il Comitato Regionale della F.I.S., in passato ho sempre proposto a scuola sport meno noti degli usuali praticati e sempre siamo riusciti ad attrarre grande curiosità, oggi con la scherma siamo andati oltre ogni attesa, merito di tutti coloro che si sono prodigati nell’iniziativa”.Ormai praticamente in archivio l’anno scolastico 2008/2009, si guarda già alla prossima stagione, con l’intenzione di riproporre l’iniziativa, la possibilità di tesserare l’istituto alla federscherma, e la volontà da parte degli insegnanti di frequentare i corsi per istruttore regionale organizzati dal C.R.S. a partire dal prossimo settembre. Una nuova realtà schermistica sembra dunque prender piede in Sicilia.

 

(da Sx Giulio e Graziano Rizzolio, tecnici dell’A.S.D. Scherma Verbania –
– Giorgio Giannone, Vicepresidente del C.R.S. –
– Prof. Caterina Nicosia, Dirigente Scolastico I.C. Mistretta)